Schukuru

Schukuru

Schukuru è una bambina di 14 anni, sostenuta da un grande amico di Zuki un “papà italiano” che, per circa 2 anni ha sacrificato i suoi sabati per fare lavori extra al fine di donare il suo guadagno alla associazione (sapete, Zuki si nutre di queste persone, di buona volontà).
Schukuru l’abbiamo incontrata una mattina mentre si parlava con lui quasi per caso abbiamo scoperto la sua vita tormentata, una situazione familiare al limite del reale fatta di violenze, massacri, ferite, abbandono e tanta povertà. la bimba oggi ha deciso di vivere con gli zii e insieme ai suoi cugini ci ha raccontato che l’anno precedente è stata bocciata a scuola per le assenze dovute al suo stato di salute, in quanto è da due anni che tutte le notti si sveglia con grandi spaventi e perde conoscenza. lo zio, che è un falegname di un quartiere di Burhale, ci ha spiegato che quando si accorge del disagio della nipote le corre subito vicino, ma non comprende ciò che sta succedendo, le si inginocchia accanto, l’abbraccia e prega finche questi spaventi non scompaiono; lei si consola e si addormenta tra le sue braccia fino al mattino, tutto questo si ripete quotidianamente da circa 2 anni. La bambina è sfinita da questa situazione e anche molto preoccupata perchè nella loro cultura, quando non si riesce a dare spiegazioni di ciò che accade, si attribuisce tutto alla presenza di spiriti maligni. Ascoltandolo abbiamo pensato che probabilmente poteva soffrire di crisi epilettiche. Schukuru oggi è inserita in un programma di cura presso l’ospedale di Bukavu, grazie al quale è riuscita a tornare ad una vita normale. Attualmente frequenta una scuola professionale dove la mattina studia e il pomeriggio apprende un mestiere (taglio e cucito). Ciò è possibile grazie a tutti voi che con grande generosità sostenete i bimbi.